TIMO  LINALOLO

Timo Linalolo

Thymus vulgaris linaloliferum

MODO D'USO: 

Applicazione cutanea, massaggio

Bagni

Vie orale

Vie respiratorie, diffusione

Questo arbusto molto ramificato originario del bacino del Mediterraneo ama i terreni secchi e rocciosi e, come tutti sanno, il sole!  

Tab

Ha delicati fiorellini rosa. La moltiplicazione avviene per divisione dei ciuffi in primavera o per moltiplicazione per talea in estate. Può crescere fino a 2.000 metri di altitudine.

MOLECOLE aromatiche principali

Monoterpenoli (linalolo), monoterpeni, sesquiterpeni, esteri terpenici.

FAMIGLIA  

Lamiacee.

ORGANI riproduttivi

Parti aeree fiorite.

RENDIMENTO

75-125 Kg di olio essenziale per 100 kg di piante.

Equivalenza

1 ml -> 29 gocce
(Dosaggio calcolato per un contagocce calibrato secondo la farmacopea europea).

PROPRIETÀ PRINCIPALI DELL'OLIO ESSENZIALE

Potente antisettico, l'olio essenziale di timo linalolo è anche antinfettivo, antimicotico (Candida albicans) e vermifugo (tenia, ascari, ossiuri). È usato sia per le affezioni polmonari (tosse, bronchite, faringite) che per le infiammazioni intestinali, le infezioni urinarie (cistite, uretrite) e ginecologiche¬ (candidosi vaginale, prosta¬tite, vaginite), le affezioni cutanee (micosi, dermatosi infettive, psoriasi, verruche) e gli stati di affaticamento fisico e mentale poiché è tonico.