Pino silvestre

Pino silvestre

Pinus sylvestris

MODO D'USO: 

Application cutanée, massage

Bain

Voie orale

Voie respiratoire, diffusion

Il pino silvestre (Pinus sylvestris) è un albero della famiglia delle Pinecee dalla corteccia ocra-rosso che cresce in tutta Europa fino in Siberia.

Tab

Conosciuto anche con il nome di "pino della Scozia" può raggiungere i 40 metri di altezza e vivere mezzo millennio. Le sue foglie sono piccoli aghi raggruppati a coppia con una guaina comune alla base. I fiori si trovano alla base dei rami per i maschi o all'estremità per quelli femmina. I frutti sono coni più lunghi che larghi, più piccoli di quelli del pino marittimo, che si aprono liberando semi ad alette.

L’uomo e il pino condividono una lunga storia in comune: una tavola per le offerte del 2265 a.C. esposta alò museo del Louvre menziona l'olio di pino di Cilicia o hatet-âch. Nella mitologia la grande dea Cibele trasforma in pino il giovane e bello Frigio Attis e in medicina Ippocrate prescriveva la resina di pino contro la polmonite. I medici arabi lo raccomandavano contro le "ulcere polmonari", espressione che potrebbe indicare la tubercolosi. Poiché l'albero era molto diffuso, il rimedio non era costoso: nel "Tariffario del maximum" del 301 d.C. la resina di pino è stimata 20 denari la libbra, cioè 100 volte meno dello zafferano dell'Arabia. La "medicina della nonna" usava un decotto di gemme per inalazione contro il raffreddore po la sinusite e sotto forma di gargarismo contro la laringite. Poeti e scrittori hanno cantato l'altera bellezza del pino.

Coltivazione e produzione

Nelle sue varie specie (pino di Aleppo, silvestre, larice, marittimo, ecc.), il pino è presente su vasta scala in Francia, in Germania, in Austria, in Polonia, in Russia e in America, utilizzato principalmente in falegnameria, fabbricazione della carta (pasta di cellulosa) e nella produzione di essenza di trementina.

Profumo

L'olio essenziale di pino silvestre rilascia un profumo boschivo sottile e fresco.

Estrazione e rendimento

L’olio essenziale di pino silvestre è ottenuto distillando gli aghi per corrente di vapore acqueo. Il rendimento varia a seconda dell'altitudine, dell'esposizione e dell'età dell'albero, dallo 0,1% allo 0,2% cioè 100-200 grammi per 100 kg di pianta.

Formula chimica

I principali componenti attivi dell'olio essenziale di pino silvestre sono monoterpeni (alfa e beta-pineni, canfene, delta-3-carene, limonene, mircene), esteri terpenici (acetato di bornile) e sesquiterpeni.

Indicazioni principali

L’olio essenziale di pino silvestre è un potente antisettico respiratorio, attivo contro la bronchite. Tonificante e stimolante, è decongestionante (sistema linfatico e sfera utero-ovarica) e cortison-like (esercita un'azione simile a quella del cortisone)

Specie apparentate

Pino delle montagne (Pinus pumilionis), pino trementina (Pinus pinaster).