Origano ad infiorescenze compatte

Origano ad infiorescenze compatte

Origanum compactum

MODO D'USO: 

Voie orale

Bain: non approprié, voir interdit

Voie respiratoire, diffusion: non approprié, voir interdit

Application cutanée, massage: non approprié, voir interdit

L’origano (Origanum compactum), detto anche "maggiorana selvatica" è una pianta erbacea vivace di 30-60 centimetri che appartiene alla famiglia delle Lamiacee come la maggiorana dei giardini (Origanum majorana) ma non è come questa originaria dell'Asia.

Tab

Spontanea nel Mediterraneo (Spagna, Marocco), ha steli villosi e foglie a punta e leggermente dentellate. I fiori si presentano sotto forma di infiorescenze rosa che vira al rosso, compatti e profumati. Il nome origano proviene da due parole greche che significano "parure delle montagne". Una tavoletta scoperta nel palazzo di Pytos rivela che nel XIII secolo a.C. si facevano offerte di olio profumato all'origano alle divinità e ai loro sacerdoti. Veniva impiegato per curare un buon numero di malattie in infusione, unzione e impiastro. Dioscoride lo prescriveva a quelli che soffrivano di stomaco e "facevano rotti acidi e incresciosi". Aveva un posto privilegiato nella cucina romana, dove veniva considerato in grado di facilitare la digestione. Nella medicina popolare con le foglie di origano si preparava una tisana antireumatica. Essiccato e tritato si serviva come tabacco da presa, adatto a sturare il naso chiuso e per confezionare un impiastro contro il torcicollo.

Coltivazione e produzione

L’origano a infiorescenze compatte è originario del Marocco.

Profumo

L’odore dell'origano è pesante, piccante e speziato.

Estrazione e rendimento

La distillazione per corrente di vapore acqueo delle sommità fiorite permette di ottenere l'olio essenziale di origano compatto con un rendimento del 1-2% cioè 1-2 kg per 100 kg di pianta.

Formula chimica

I principali costituenti attivi dell'olio essenziale di origano compatto sono fenoli monoterpenici (carvacrolo soprattutto e timolo), monoterpeni (alfa e beta-pipeni) e monoterpenoli (linalolo, monoterpeni).

Indicazioni principali

Il suo eccezionale potere antibatterico fa dell'olio essenziale di origano compatto un importante antinfettivo naturale che presenta il considerevole vantaggio di non suscitare resistenza dei batteri e non irritare l'intestino. è nello stesso tempo antibatterico, antivirale, antimicotico e antiparassitario. Diarrea, cistite, angine, sinusite, bronchite, micosi, ecc; stafilococco bianco o aureo, streptococco, pneumococco, enterococco, Proteus, Escherichia coli, Candida, ecc.: poche infezioni gli resistono! La sua azione dinamizzante e confortante lo raccomanda in caso di

Specie apparentate

Origano greco carvacrolo (Origanum heracleoticum carvacroliferum).